31.1 C
Roma
venerdì 1 Luglio 2022
EditorialeMondo reale, mondo digitale e Moondo: il valore dei dati

Mondo reale, mondo digitale e Moondo: il valore dei dati

Autore del contenuto

Secondo la ricerca Hootsuite – We are social 2021 trascorriamo online 6 ore e 54 minuti ogni giorno! Un dato incredibile, che ci fa capire quanto ormai la distinzione tra mondo reale e mondo digitale sia sempre più sfumata. Se consideriamo che 8 ore lavoriamo, 8 ore dormiamo, restano 8 ore al giorno, di queste 6,54 ore siamo online! Ovviamente sto generalizzando ed estremizzando, c’è chi sarà online 2 ore e chi, come me, lavora online e quindi alza la media. Ma ciò rafforza se vogliamo il concetto: una parte sempre crescente della nostra vita la passiamo nel mondo digitale. Per questo motivo abbiamo creato MOONDO, con 2 “OO”, per farne il luogo d’incontro tra i 2 mondi.

we are social

Trascorrendo così tanto tempo online il nostro modo di “essere digitale” (di vivere “IN” e “LA” rete), fatto di comportamenti, bisogni, sogni e aspettative, così come di paure, ansie e timori, definisce un “IO” digitale, sempre più tracciato e definito dagli algoritmi e dalle intelligenze artificiali, che la Rete scrutano e costruiscono. E come in ogni nuovo mondo che si rispetti esiste una nuova risorsa, che tutti vogliono possedere o quantomeno utilizzare. Una risorsa che, così come il petrolio, alimenta il sistema: i dati.

Scrive Enrico Panai nel libro “To Be Digital“: “Se prima eravamo noi (inteso in senso largo del mondo naturale) a creare i dati, poi sono state le macchine digitali a creare dati su di noi. E quando queste hanno cominciato a comunicare tra di loro, con strumenti connessi in permanenza (che chiamiamo “Internet of Things”) la quantità di dati è letteralmente esplosa […]. Cosa facciamo per dare un senso a tutti questi dati, per “semantizzarli”, per trasformarli in vera informazione? Il loro volume oltrepassa le nostre capacità cognitive. Gli uomini non possono comprendere o interpretare tali quantità. I dati sono troppi. Allora li analizziamo… anzi li facciamo analizzare da alcuni strumenti statistici un po’ più complessi (ma non difficili), come l’intelligenza artificiale (AI). L’AI trova combinazioni alle quali noi non avremmo mai pensato, però a volte queste combinazioni sono dei veri e propri nonsense per gli uomini. Oggi è l’era dell’incrocio corretto dei dati, o del design concettuale che ci permetta di ridisegnare il nostro universo. Lo strumento principe del design concettuale è la filosofia; ma una filosofia giusta per la nostra epoca, che si faccia domande alle quali si possa rispondere”.

Etica Digitale
Blickpixel by pixabay

Il valore dei dati

In pochi altri momenti della storia le persone sono diventate prodotti: abbiamo avuto la tratta degli schiavi, la prostituzione, ed oggi il mercato dei dati. “Penso che il colonialismo sia un esempio storico efficace per spiegare cosa succede quando lungo il cammino dell’umanità scatta una corsa ad appropriarsi delle risorse e delle persone in una terra di frontiera […]. I colonizzatori venivano spesso considerati figure divine: avevano la polvere da sparo, le corazze, le navi, erano portatori di una tecnologia superiore, ma non erano altro che conquistatori. Il parallelo con quanto sta avvenendo nel mondo del digitale è evidente: abbiamo cominciato a considerare come semidei coloro che hanno rivoluzionato questa industria, ma in realtà sono solo persone che stanno entrando in questa nuova terra, esattamente come fecero i conquistadores con la popolazione indigena” (Christopher Wylie, ex direttore della ricerca di Cambridge Analytica).

Solo che questa volta gli indigeni e la risorsa da sfruttare siamo noi.

Scriverò ancora sui dati e sull’importanza di conoscerne il “valore” nel prossimo articolo della newsletter, perchè solo così potremmo capire meglio cosa “bolle in pentola”. Alla prossima!



Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:





Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!

Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Iscriviti alla nostra newsletter gratuita

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi approfondimenti.
Lascia il tuo indirizzo mail, seleziona i tuoi interessi e ricevi gratuitamente sulla tua casella di posta la prima pagina di Moondo con le notizie più interessanti selezionate per te.